il Teatro Antico di Taormina

Taormina. Sono stati 12.660 i visitatori nei tre siti di Taormina, Isola Bella e Naxos dal 30 maggio al 7 giugno – durante la settimana di ingresso gratuito promossa dal Governo Musumeci e dall’Assessore regionale ai Beni Culturali Alberto Samonà con l’operazione #LaCulturaRiparte per la riapertura di musei e siti d’arte post epidemia. Il Parco Archeologico Naxos Taormina è il polo più visitato in Sicilia e le indicazioni che arrivano in questa fase di ripartenza, dopo il lockdown, confermano l’attrattività del Teatro Antico in particolare. Aditus, il concessionario dei servizi di biglietteria del parco, nell’arco della settimana in questione ha registrato 8.904 presenze a Taormina, 2.474 nel Museo e Area Archeologica di Naxos, 1.282 ad Isolabella. Solo nella giornata di domenica 7 giugno, sono stati 3.168 i visitatori (ovvero rispettivamente: Taormina 2.387/ Naxos 553/ Isolabella 228).

“Siamo entusiasti – ha commentato l’archeologa Gabriella Tigano, direttrice del Parco Archeologico Naxos Taormina – di questo successo dell’iniziativa voluta dal presidente Musumeci e dall’assessore Samonà: in questi sette giorni abbiamo visto i nostri siti popolarsi di famiglie e gruppi di amici che hanno approfittato di questa straordinaria occasione per riappropriarsi della loro memoria e della bellezza dei siti archeologici. Una grande iniezione di ottimismo per noi e per le comunità di Taormina e Giardini che ci fa guardare con entusiasmo e fiducia ai prossimi mesi quando, messa in moto la macchina del turismo nazionale e internazionale, ci auguriamo di tornare a vedere anche i viaggiatori provenienti da tutta Italia e dall’estero”.

© Riproduzione Riservata

Commenti