il Teatro Antico di Taormina

Siamo rimasti chiusi in casa per tanti giorni. Il male ha tenuto a lungo con il fiato sospeso il mondo e la gente ha trascorso il tempo della paura nella fremente attesa di ritrovare la vita e tornare ad emozionarsi. Ora è il momento di rincontrare le meraviglie del creato.

Adesso più che mai, il viaggio significa andare lontani dalla paura e coniugare il proprio desiderio di libertà nel paradigma di un’avventura che sappia essere incanto e serenità, scoperta e spensieratezza, ma soprattutto relax in sicurezza. 

Esiste in Italia un luogo speciale, immerso in una magia senza tempo: la chiamano l’isola degli Dei. E’ un’isola forgiata con il mare e con il fuoco, dove la natura ti abbraccia, l’arte di affascina e la storia ti seduce. E’ una terra antica, ricca di tradizioni e colori, profumi e sapori. E’ un lembo di paradiso dove il mito racconta la vita. E’ un’isola dove l’incanto diventa sacralità, devozione alla bellezza che da sempre qui regna sovrana.

Quest’isola creata dagli Dei e custodita dal gigante Etna, ha una capitale del turismo, Taormina, crocevia millenario di viaggiatori che, attraverso la potenza immortale dei loro racconti, chiamano altri, nuovi, vacanzieri alla scoperta di una città che sa tramandare come poche altre la magia superba della storia e sa essere scrigno di ricordi indelebili.

Non basta viaggiare, non basta sognare: l’appuntamento con la bellezza è in Sicilia, l’incontro con le emozioni è a Taormina.

(Guarda qui il video realizzato da Sandro Bovo)

“A un uomo che dovesse passare un solo giorno in Sicilia e chiedesse: “Cosa bisogna vedere?”, risponderei senza esitare “Taormina”. È un paesaggio che possiede tutto quel che sulla terra serve per sedurre gli occhi, la fantasia, la mente”

(Guy de Maupassant)

 

© Riproduzione Riservata

Commenti