l'ex vicesindaco Andrea Raneri

Taormina. “Non possono esserci medaglie sull’avvio dei lavori alla “Vittorino da Feltre”. I fatti vanno raccontati con verità, non con una visione di parte che non corrisponde a come sono andare realmente le cose”. Lo afferma Andrea Raneri, vicesindaco dell’ex Giunta Giardina. Raneri, come Carella, non ha “gradito” infatti le dichiarazioni del vicesindaco Enzo Scibilia per l’avvenuta consegna delle opere ed il conseguente avvio del lavori.

Errori e rivalutazioni. “Quando siamo andati via noi, abbiamo lasciato un iter per la scuola già ultimato e tutto era pronto per andare in gara. Sono serviti due anni per far partire il cantiere, quindi non ci può essere onore al merito. Bisogna dire che a suo tempo vi fu un errore dell assessore Scibilia, sul quale si è impegnato a rimediare Carella. Non si può far passare il messaggio che tutto quello che c’era prima era brutto. Se non siamo stati bravi noi allora, non lo è stato nemmeno il vicesindaco adesso. Devo rivalutare e dare merito all’operato dell’amico Carella, che ha fatto molto meglio del suo successore”.

© Riproduzione Riservata

Commenti