test Coronavirus

Nei giorni scorsi, ricorderete, a Taormina è stata data notizia in Consiglio comunale della scomparsa di un’anziana signora, che nella fase di emergenza sanitaria era stata colpita da Coronavirus. La notizia del decesso era stata comunicata in aula consiliare dal sindaco Mario Bolognari.

Sulla sfortunata fine di Antonina D’Angelo, stimata donna morta all’età di 67 anni, i familiari hanno inteso affidare a BlogTaormina una nota – che riceviamo e pubblichiamo – per fare chiarezza sui fatti.

“Con riferimento alla scomparsa della nostra cara Antonina – fa sapere la famiglia – ed alla luce di quanto era stato comunicato il 21 maggio scorso in Consiglio comunale dal sindaco di Taormina riteniamo opportuno fare alcune precisazioni. Avremmo preferito che questa triste vicenda non finisse sotto le luci dei riflettori e che non si facesse in alcun modo riferimento ai relativi fatti. Tuttavia dapprima è stata resa nota il 3 aprile scorso la notizia del contagio e poi nella successiva e richiamata data del 21 maggio in Consiglio comunale quella del decesso. Così rischia di passare in città il messaggio, non veritiero, che il tragico epilogo di questa vicenda sia dovuto agli effetti del Coronavirus. Ma Antonina non è morta di Coronavirus e non potrà rappresentare, quindi, il “caso 1″ di un decesso di Covid19 a Taormina nei report del Ministero della Salute né in qualsiasi altro contesto si potrà asserire che tale scomparsa sia stata determinata dal Covid19. Riteniamo corretto e doveroso evidenziare ciò per ristabilire la verità dei fatti. Antonina non viveva a Taormina da diversi anni, sebbene fosse ancora domiciliata qui nella frazione di Trappitello. Il 30 gennaio scorso era stata trasferita al Centro di Neurolesi a Messina per effettuare delle cure di riabilitazione, a seguito dei problemi di salute, e nella fattispecie di carattere motorio, che la affliggevano. E’ stata sottoposta ad un tampone che era risultato positivo e per questo è stata trasportata al Policlinico di Messina, dove è rimasta per circa un mese. Tuttavia era poi guarita dal virus ed il 15 maggio scorso era stata sottoposta ad un nuovo tampone, che ha dato esito negativo. Il decesso, improvviso, è avvenuto il 18 maggio scorso per altre cause, in alcun modo riconducibili al virus. Il 19 maggio scorso si sono tenuti i funerali nella chiesa di Santa Venera a Trappitello”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti