Palazzo Corvaja, ex sede del parlamento siciliano

Taormina. Il Comune di Taormina accelera l’iter per la prevista ristrutturazione di Palazzo Corvaja. E’ stata disposta, infatti, nelle scorse ore dagli uffici di Palazzo dei Giurati la trasmissione all’Urega degli atti necessari a poter espletare l’appalto per i lavori di maquillage dell’ex sede del Parlamento siciliano. Si tratta di un iter da Un milione e 180 mila euro, finanziato dalla Regione, che alle porte di giugno si avvia verso un ulteriore passaggio procedurale di rilievo.

Ora l’appalto. L’obiettivo è quello di andare in gara quest’estate, espletare l’iter e quindi individuare l’impresa che nei prossimi mesi dovrà effettuare le attività di sistemazione del palazzo taorminese dove da anni si registrano alcune criticità da risolvere al più presto. Anche in questo caso si sono persi alcuni mesi per via del lockdown che ha paralizzato tutto a causa dell’emergenza sanitaria. Si tratta di una procedura, tra l’altro, sulla quale la Regione Siciliana ha dato alla casa municipale l’opportunità di avvalersi dello “Sblocca Cantieri”.

Stop alle infiltrazioni. L’Amministrazione Bolognari ha atteso il ritorno alla normalità, che finalmente si sta adesso concretizzando e ora vuole imprimere un’accelerazione a questo importante intervento. Il problema principale da affrontare riguarda le infiltrazioni di acqua in atto nel tetto, che rappresenta un fattore di rischio per le condizioni complessive del palazzo e che in occasioni di eventi espositivi diventano un ulteriore rischio, in quanto è già capitato in passato che durante alcuni eventi vi sia stata la necessità di mettere al sicuro quanto veniva esposto, poiché pioveva dentro al palazzo in alcuni punti. Palazzo Corvaja, ricordiamo, è sede del Servizio Turistico Regionale-Ufficio di Taormina ed anche dell’Associazione Albergatori Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti