il dott. Giuseppe Cinnirella

La lotta al Covid19, quella delle settimane drammatiche in cui gli ospedali hanno dovuto affrontare momenti davvero difficili da gestire, lascia in eredità tante storie e anche a Taormina c’è una bella storia da raccontare. La notizia, tratta da un bellissimo articolo che riportiamo dal Corriere della Sera, riguarda il responsabile dell’Emodinamica dell’ospedale San Vincenzo, Giuseppe Cinnirella, stimato cardiologo che ha fatto una scelta coraggiosa e ha deciso di raccontare così ai figli l’esperienza vissuta in questi mesi.

“Papà hai acciuffato il mostro virus? Lo stati sconfiggendo? Quando torni a casa da noi? Matteo ha 7 anni, Carla 5 anni: sono i figli del cardiologo Giuseppe Cinnirella. “Ho deciso di andare a vivere da solo, nella mia seconda casa – ha raccontato al Corriere della Sera Cinnirella – appena sono arrivati i primi casi di pazienti positivi, sia per proteggere la famiglia sia per concentrarmi sulla professione sempre più gravosa, fisicamente e mentalmente. Una scelta molto sofferta. “Avevo paura che i bimbi potessero vivere un trauma. E allora mi sono ispirato ai cartoni animati. Ho raccontato che lotto contro un mostro: “virus”. Poi durante le video-chiamate, ho capito che in tv si vedevano i miei colleghi bardati e avevano paura. Così ho inviato delle foto con mascherina e casco, dicendo che si trattava solo di un travestimento, per sorprendere “virus” e acciuffarlo”. Matteo e Carla sono orgogliosi della lotta del papà. “Tanto che ai loro amici inventano storie fantastiche sulla mia guerra. Però, non vedo l’ora di poter tornare a coccolarli senza paura”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti