il governatore Nello Musumeci e il sindaco di Taormina, Mario Bolognari

Il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, ha inviato nelle scorse ore una nota al presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, per esprimere la sua contrarietà all’ordinanza regionale che dispone l’obbligo di chiusura domenicale per le attività commerciali.

L’appello a Musumeci. “Caro Presidente, mi preme sottoporti una questione importante per Taormina, ma credo anche per tutti gli altri comuni turistici della Sicilia. L’art. 10 della tua ordinanza n. 21 del 17 maggio 2020 decreta la chiusura domenicale e festiva delle attività commerciali. Ora, mentre comprendo la ratio di questa chiusura per i supermercati, i centro commerciali e gli alimentari in genere, nei quali nei festivi si creano assembramenti più accentuati, ritengo penalizzante chiudere nelle località turistiche tutti gli altri negozi (abbigliamento, gioiellerie, souvenir, ceramica, antiquariato, articoli sportivi, ecc.) proprio di domenica, giorno nel quale speriamo che vengano a fare shopping a Taormina i siciliani, nostro attuale unico mercato. Conosco la tua sensibilità per le nostre realtà e il senso di equilibrio che ti contraddistingue – e che ho apprezzato in questi terribili settimane di lockdown – per cui faccio appello, a nome dei commercianti della mia città, affinché l’art. 10 possa essere integrato con una norma ad hoc, magari consentendo ai sindaci di provvedere con proprie ordinanze oppure con una nota interpretativa che apra questa ulteriore opportunità di lavoro per il nostro tessuto economico, così provato in questo momento”.

© Riproduzione Riservata

Commenti