le mascherine contro il Coronavirus

Boom di richieste per Impresa Sicura, l’incentivo del Governo destinato alle aziende che hanno acquistato Dispositivi di protezione individuale (Dpi) per il contenimento dell’epidemia da Covid-19. Lo comunica Invitalia in una nota spiegando che dopo appena un minuto dall’apertura dello sportello, avvenuta puntualmente alle 9:00 di oggi, quindi lunedì 11 maggio, erano già state effettuate 59.025 mila richieste di prenotazione da parte di 42.753 imprese. Per un importo totale di 498.841.142 euro. Dopo undici minuti le prenotazioni erano diventate 91mila. Alle 9,42 di oggi erano 110.749 per oltre un miliardo di euro di richieste di rimborsi, a fronte di una dotazione complessiva di 50 milioni di euro.

La piattaforma progettata da Invitalia per la presentazione delle domande, nonostante lo straordinario afflusso di utenti, non ha presentato – si legge nel comunicato di Invitalia – alcun genere di disservizio, operando sempre in continuità al link reso noto da giorni (prenotazione.dpi.invitalia.it) e su una piattaforma distinta dal portale di Invitalia (www.invitalia.it). L’enorme interesse suscitato dall’incentivo ha invece creato un picco di accessi al sito di Invitalia, con oltre 600mila contatti, che hanno determinato, per qualche minuto, la congestione del portale.

Il sito di Invitalia – come riportato da Agi – ha solo offerto ai cittadini e alle imprese le informazioni sull’incentivo e non ha in alcun modo interferito con l’operatività della piattaforma di Impresa Sicura, dove le aziende, come dimostra l’elevatissimo dato delle richieste pervenute, hanno potuto operare senza alcun problema.

© Riproduzione Riservata

Commenti