Corso Umberto di Taormina

Via libera dell’Assemblea Regionale Siciliana ai fondi per far ripartire il turismo, settore in ginocchio a causa della pandemia da Coronavirus. La terza giornata di votazione della finanziaria regionale si è infatti conclusa con l’approvazione delle principali norme relativi agli aiuti economici alle imprese e ai lavoratori.

Queste le misure previste:

+Fondo di 75 milioni di euro per acquisti di servizi turistici da strutture ricettive, alberghiere ed extra alberghiere, agenzie di viaggio, tour operator, guide turistiche e operatori del comparto, da utilizzare come strumento di promozione della Sicilia

+10 milioni come contributo agli stagionali del turismo e commercio che non riusciranno a raggiungere il numero minimo di giornate utili per l’erogazione dell’indennità di disoccupazione

+ 30 milioni per contributi per canoni di locazione ed utenze per gli operatori economici per i mesi di marzo-aprile-maggio

+10 milioni sgravi contributivi per nuove assunzioni

+ 150 milioni per prestiti alle imprese (con una parte a fondo perduto). 5 milioni per le start up per brevetti Made in Sicily

+ 10 milioni per editoria e radio televisioni

+ 40 milioni per il fondo per la ripresa- artigiani

+25 milioni per il fondo per la ripresa- cooperative

+ 50 milioni per il sostegno al comparto agricolo

+30 milioni per il fondo di solidarietà della pesca

+100 milioni di contributi e sovvenzioni dirette per l’intero tessuto produttivo

+ 20 milioni per il comparto floro-vivaistico

© Riproduzione Riservata

Commenti