Pietrangelo Buttafuoco

Duro attacco dello scrittore e giornalista Pietrangelo Buttafuoco al Governo Conte ed in particolare al premier. “Ho visto nelle parole di Conte un eccesso di retorica esasperante. Mi ha colpito quando ad un certo punto ha detto che i ragazzi a scuola faranno una conferenza individuale. E che vuol dire? Non si capisce se staranno in classe con i professori, distanti, oppure i professori si collegheranno con gli studenti? Boh. Piuttosto abbiamo avuto la conferma che gli italiani sono un popolo meraviglioso che ha obbedito a leggi dure, contraddittorie e psicotiche, soprattutto orchestrate e architettate da dilettanti allo sbaraglio e che sono il risultato di cosiddette “taske force”, e nemmeno farina del suo sacco.

“Qui siamo di fronte al tentativo furbetto di distinguere rispetto al ruolo della politica con il “sai, me l’ha detto loro”. Ci vorrebbe la Cei per ogni cosa e anche per la scuola. Li hanno svegliati parlando delle chiese e fanno bene. Questo governo sta mettendo a disagio le famiglie italiane, non parla di turismo che è un punto fondamentale per l’economia nazionale. C’è tutto un inutile dibattito sui congiunti e sul distinguo delle novità lessicali. Questo “avvocato del popolo” utilizza un dizionario adatto alle pagliette”.

© Riproduzione Riservata

Commenti