il 5G

Giardini Naxos. Il Comune di Giardini dice no alla tecnologia 5G e con un’ordinanza del sindaco Nello Lo Turco blocca in via precauzionale le antenne della discordia che fanno temere conseguenze negative per la salute umana.

L’iniziativa.“E’ una misura che assumiamo a titolo precauzionale, davanti a preoccupazioni che mi sono state espresse da più parti, e in particolar modo dal presidente del Consiglio comunale Danilo Bevacqua, che ringrazio per l’approfondito lavoro di preparazione svolto.”, ha evidenziato il primo cittadino.

L’ordinanza. Il sindaco di Giardini Naxos Nello Lo Turco, ha firmato un’ordinanza con la quale ordina di “sospendere, in modo contingibile e urgente, l’utilizzo della tecnologia 5G sul territorio comunale“, ivi comprese le autorizzazioni “ad ogni installazione di impianti e progetto riguardo l’installazione e/o modifica di impianti di telecomunicazioni relativi alla nuova tecnologia”.

Parere negativo. Nel provvedimento si fa riferimento ad un possibile aggravamento “delle lamentate condizioni di insalubrità ambientale” e si ordina inoltre di “applicare il principio precauzionale” in attesa della nuova classificazione della cancerogenesi annunciata dalla International Agency for Research on Cancer. È quindi stato dato mandato ai servizi comunali di esprimere parere negativo a modifica o installazione di impianti stazioni radio base con tecnologia 5G “fino a quando non sarà garantita l’innocuità di questa nuova tecnologia”.

Tavolo tecnico. Secondo quanto stabilito dal Comune di Giardini Naxos sarà promosso un tavolo tecnico sanità/ambiente e un sistema di monitoraggio ambientale e sanitario “attivando servizi da parte degli enti competenti in materia Asl e Arpa, anche con l’ausilio del mondo accademico”.

© Riproduzione Riservata

Commenti