il prof. Paolo Ascierto

L’oncologo e ricercatore napoletano, prof. Paolo Ascierto, fa il punto della situazione sull’impiego del farmaco Tocilizumab nella lotta al Coronavirus: “La sperimentazione del Tocilizumab è a buon punto. Si dovrà aspettare qualche altro giorno per confermare l’efficacia del farmaco impiegato per la cura della polmonite interstiziale nei pazienti affetti dal virus”.

I primi risultati. “La sperimentazione è in corso e dovremo avere per fine aprile e inizio maggio i dati. Sembra che il farmaco funzioni, anche se non in tutti pazienti ma questo si dovrà capire. Tuttavia, i buoni risultati sembrano esserci. Effettivamente il paziente che va prima in terapia intensiva ha un beneficio maggiore. Nelle prima fase iniziale della sperimentazione su sette pazienti quattro sono stati estubati e sono anche in casa in questo momenti. Negli altri 11 pazienti, solo 8 hanno avuto un miglioramento in 24-48 ore. Quindi si può dire che percentualmente nel paziente non intubato sembra funzionare di più rispetto a quelli intubati”, ha spiegato l’oncologo dell’Istituto nazionale tumori Irccs “Fondazione G. Pascale” di Napoli.

Ottimismo ma attenzione. Per avere un vaccino Covid sono in corso 30 studi in tutto il mondo. Ascierto precisa che il vaccino “non lo avremo domani mattina. Lo avremo non prima di un anno e quando lo avremo, dal mio punto di vista, il problema sarà definitivamente risolto. Nel frattempo iniziamo a calare il numero dei paziente infettati”. Qualche giorno l’Ihme, istituto di Seattle, specializzato nella misurazione delle condizioni di salute nel mondo, ha analizzato l’andamento della diffusione del virus e fatto previsioni per il futuro con dettagli anche regionali. Secondo i dati statistici dell’Istituto, l’Italia potrebbe uscire fuori dall’emergenza per fine maggio. “E’ come fare la schedina del toto calcio. Sono tutte analisi che servono per infondere ottimismo – ha spiegato Ascierto in trasmissione. – Sono ottimista di natura e ne usciremo, basta fare un po’ più di attenzione”.

© Riproduzione Riservata

Commenti