Giuseppe Conte

“E’ necessario “individuare alcuni settori che possono ricominciare la loro attività. Se gli scienziati danno il loro assenso, potremmo cominciare ad allentare alcune misure già alla fine di aprile”. E’ quanto dichiarato in un’intervista alla Bbc dal premier Giuseppe Conte, che adesso prova a spingere così per un allentamento delle misure restrittive alla fine di questo mese. Conte non intende però far ripartire tutte le attività, e difatti ha detto che ”solo gradualmente” si provvederà alle riaperture, ma in pratica tende parzialmente una mano alle richieste di Confindustria che vorrebbe al più presto porre fine al lockdown.

Nessun ripensamento. Il premier continua a dichiarasi convinto di aver preso le migliori decisioni possibili per contrastare la pandemia: “Tornando indietro farei lo stesso”, ha dichiarato il premier alla Bbc. Per poi precisare che “la perfezione non è di questo mondo e non sono così arrogante da pensare che il governo italiano sia stato perfetto”. Infine Conte ha voluto sottolineare all’emittente britannica che il sistema italiano è “completamente diverso” da quello cinese, quindi se avesse suggerito misure restrittive delle libertà costituzionali prima del tempo “mi avrebbero probabilmente preso per pazzo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti