tamponi al personale 118

Taormina. Il personale della postazione 118 di Trappitello chiede riscontro alla Centrale Operativa del 118 di Messina e all’Asp Messina sull’esito dei tamponi ai quali si sono sottoposti gli operatori l’1 aprile scorso e che a distanza di una settimana ancora mancano, e sulla vicenda che si fa preoccupante arriva una nota in risposta.

La risposta. Sul caso ha risposto, infatti, il direttore della Centrale Operativa del 118 di Messina, il dott. Bernardo Alagna, dal quale arrivano importanti puntualizzazioni sull’espletamento delle procedure nell’ambito dell’emergenza Coronavirus: “Si comunica che questa Centrale Operativa, oltre a fare richiesta di tamponi per gli operatori sanitari che partecipano alle attività del Sues 118, non interviene nella processazione dei suddetti tamponi che vengono conferiti ai laboratori individuati dalla direttiva assessoriale”

Priorità al 118. “Questa Centrale – evidenzia in particolare il dott. Alagna -, condividendo la ratio che ispira la nota del sindacato, ha più volte sollecitato chi di competenza al rispetto dell’ordinanza del presidente della Regione Siciliana, che prevede la consegna dell’esito dei tamponi entro le 36 ore e la priorità di lavorazione riservata agli operatori sanitari del 118”.

© Riproduzione Riservata

Commenti