alcuni sbarchi avvenuti nei giorni scorsi

Nella giornata appena trascorsa, di mercoledì 8 aprile, poco più di 40 viaggiatori, non pendolari (che sono destinati a Messina), hanno attraversato lo Stretto per raggiungere diverse zone della Sicilia. Si tratta di un dato raccolto nell’ambito della discussa ordinanza “Si passa a condizione”, con l’avvio di una banca dati che ha suscitato in queste ore aspre polemiche e una contesa dai toni forti tra il Comune di Messina e il Governo.

L’elenco delle scorse 24 ore. Nel quadro riassuntivo dei mezzi e quindi delle persone che hanno attraversato lo Stretto c’è anche chi era diretto a Taormina. Questo l’elenco dettagliato delle persone sbarcate a Messina: 1 era diretta a Canicattì, 1 a Santa Caterina Villarmosa, 1 a Caltanissetta, 1 ad Acireale, 1 a Biancavilla, 3 a Catania, 1 a Merì, 2 a Piedimonte Etneo, 1 Rosolini, 1 Capri Leone, 1 a Condrò, 6 a Messina, 1 Milazzo, 6 a Taormina, 1 a Torregrotta, 1 a Gela, 1 a Monreale, 1 Ficarazzi, 4 a Palermo, 1 a Marina di Ragusa, 1 a Modica, 3 ad Augusta, 1 ad Avola, 1 a Francofonte, 1 a Palazzolo, 1 a Trapani, 1 a Mazzara del Vallo.

Rispettare le norme anti-contagio. Il Comune di Messina fa sapere di avere nomi e cognomi delle persone e di conoscere il motivo per cui questi viaggiatori sono arrivati in Sicilia attraversando lo Stretto. Noi non conosciamo l’identità di questi soggetti ma nel caso specifico di chi era diretto a Taormina auspichiamo che quei 6 viaggiatori, se si tratta di soggetti arrivati dal Nord Italia o da qualsiasi altra zona, abbiano rispettato le vigenti norme per il contenimento della diffusione di Coronavirus.

© Riproduzione Riservata

Commenti