emergenza Coronavirus

Altri sette pazienti che avevano contratto il Coronavirus e che sono stati trattati con il Tocilizumab secondo il protocollo nazionale AIFA sono guariti. Sei dimessi dal reparto di Malattie infettive dell’ospedale Umberto I di Siracusa e uno da quello dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera. La battaglia per l’ossigeno continua. A dispetto di mistificazioni e fake news.

Cauto ottimismo. “Sono felice di poter annunciare – ha detto il prof. Paolo Ascierto – che la prima paziente trattata con tocilizumab all’Ospedale Cotugno di Napoli sta bene e tornerà presto a casa. La paziente, di 59 anni, è stata ricoverata in gravi condizioni per una polmonite da Covid-19 a inizio mese, è stata trattata con il farmaco per l’artrite reumatoide lo scorso 13 marzo e le sue condizioni sono migliorate sin da subito. Il farmaco sembra funzionare ma noi restiamo come sempre cautamente ottimisti e aspettiamo le conferme dagli studi clinici. Intanto, possiamo dire che possiamo farcela !

© Riproduzione Riservata

Commenti