Mario Bolognari, sindaco di Taormina

Taormina. Il sindaco di Taormina è intervenuto per fare chiarezza sulla situazione delle mascherine anti-Coronavirus in città.

Servizio di pubblica utilità. “Occorre chiarire che le mascherine non sono destinate ai cittadini, ai singoli privati se non svolgono un servizio di pubblica utilità. La Protezione Civile sono io, sono io il Capo della Protezione Civile. Io ho costituito il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) di cui fanno parte tutte le forze che rappresentano la Protezione Civile. Polizia municipale, servizi alla persone, assistenza sociale, servizi sociali e volontari delle varie associazioni”.

Le mascherine distribuite. “Ad oggi sono state distribuite 385 mascherine: 20 per operai del Comune che svolgono attività primarie, 10 per operatori dei servizi funebri, 50 ai Carabinieri, 65 all’Asm per autisti, manutentori, etc, 50 alla società Tekra per la raccolta rifiuti, 10 all’Aias che si occupa dell’assistenza domiciliare integrate, 12 a Radio Valle Alcantara, 30 a Croce Verde, 12 all’Avulss e 6 all’Unitalsi che svolgono attività di volontariato, 60 alla Polizia municipale, 40 ai custodi del Teatro Antico e 20 alle comunità delle Suore”, ha aggiunto Bolognari.

© Riproduzione Riservata

Commenti