il prof. Paolo Ascierto e il prof. Vincenzo Montesacrchio

Arriva una notizia incoraggiante nella lotta al Coronavirus. “Dopo i primi 6 estubati al Cotugno di Napoli grazie al Tocilizumab – comunica il giornalista e scrittore Angelo Forgione -, torna a casa una paziente ricoverata a inizio marzo in gravi condizioni per una polmonite da Covid-19. È la prima dimessa”.

Primi risultati. “A Pescara estubata una paziente, e il direttore del reparto Malattie infettive dell’ospedale della città abruzzese dice che il farmaco funziona. Il direttore della Terapia Intensiva del Policlinico di Modena anticipa che i risultati della cura con il farmaco nella sua struttura sono al momento soddisfacenti”.

Cauto ottimismo. “Una decina di soggetti trattati a Padova migliorano visibilmente. In via di guarigione un paziente a Latina, due a Catania e così via, a macchia di leopardo. La cura del team Ascierto/Montesarchio sembra proprio incoraggiare un cauto ottimismo. La battaglia per l’ossigeno continua, e non ha bisogno di presenzialismo televisivo ma di guarigioni. La prima c’è!”.

© Riproduzione Riservata

Commenti