Resta a casa per sconfiggere il Coronavirus

Taormina. Nonostante da più parti si stiano moltiplicando le raccomandazioni alla prudenza e gli appelli rivolti anche dal sindaco al rispetto delle norme in vigore per impedire il contagio da Coronavirus nel nostro territorio, anche a Taormina si continuano a registrare diversi episodi incresciosi di riluttanza ai divieti. E ci giungono dai nostri lettori non poche segnalazioni di gente che non ha capito come stanno le cose e continua a scherzare con il fuoco, con il rischio che poi a scottarsi siano gli altri.

Il campionario delle scuse. C’è chi va in continuazione al supermercato, abbiamo visto persino filmati di qualche invertebrato che ancora si ostina a correre (o far finta) e se ne frega del divieto disposto da ieri sera dal presidente della Regione Siciliana, c’è chi va a portare il cane a fare i bisogni a un chilometro da casa, c’è chi esce ogni giorno per le sigarette e chi va dal benzinaio a fare chiacchiera o non si sa bene cosa. C’è chi va a farsi la telefonata in giro perché tra le pareti di casa forse non c’è campo nel proprio cervello. C’è chi si preoccupa di chiamare il parrucchiere per chiedere se può andare a fargli i capelli a domicilio (ma perché e per andare poi dove?). C’è chi se ne va in spiaggia a fare assembramenti ed è stato anche già beccato dalle forze di polizia. Ogni scusa è buona per uscire e dare sfogo ai propri istinti più masochisti. Insomma, c’è di tutto e di più, ed è un campionario di pura follia a briglie sciolte. Liberi tutti, idioti all’arrembaggio che vanno neutralizzati per proteggere la salute della comunità di Taormina, a salvaguardia della salute di tutti i cittadini che stanno osservando con grande rigore e generoso sacrificio le regole imposte dalle autorità e stanno proteggendo bambini e anziani e tutti i propri affetti da questo subdolo nemico invisibile. Tutto questo sforzo di tanti non può essere vanificato dalla stupidità di pochi.

Osservanza totale dei divieti. Il rito delle rassicurazioni è finito e l’epidemia ha ormai raggiunto tutta Italia, compreso il Sud, adesso la situazione impone a tutti noi, nessuno escluso, di incrementare lo sforzo nell’attenerci senza alcun distinguo alle regole. L’osservanza totale dei divieti è l’unica vera arma che oggi abbiamo per tenere lontano il virus dal nostro territorio, tutelare gli affetti e la comunità e che può consentirci di tornare prima possibile alla normalità. E’ necessario rimanere in casa, è stato detto e ridetto da tutti, alla noia e allo sfinimento, ma c’è chi non si rende conto della gravità della situazione e che anche un solo caso può avere gravi conseguenze per tutti noi. O peggio c’è chi ha capito benissimo, lo sa, ma se ne frega.

Fermare i killer. E allora in questi giorni siamo alla stretta cruciale, all’ora in cui non ci sono margini di errore e non ci può essere più spazio per il pascolo abusivo. A questo punto, non si tratta più di soggetti incoscienti e non è nemmeno ignoranza, perché a volte anche chi è ignorante sa percepire il pericolo: siamo di fronte ad un branco di idioti che possono rappresentare dei veri e propri “killer” per la nostra comunità e per questo vanno fermati, supportando attraverso le opportune segnalazioni l’encomiabile impegno delle Forze dell’Ordine che, ogni giorno sono nelle strade per difendere noi e che stanno già svolgendo controlli stringenti sul territorio.

Quindi vi chiediamo di segnalare prontamente tutti gli episodi di mancato rispetto dei divieti. Contattate il Comune di Taormina, le Forze dell’Ordine e informate anche BlogTaormina. Rimanete in casa e aiutateci a far restare in casa anche gli idioti killer. Grazie. 

© Riproduzione Riservata

Commenti