mons. padre Salvatore Cingari

L’Arcivescovo, Monsignor Giovanni Accolla, venerdì 20 marzo alle ore 18.30 presso il Santuario di Santa Eustochia a Messina presiederà una Celebrazione Eucaristica di suffragio a monsignor padre Salvatore Cingari, il compianto sacerdote taorminese (per quasi 60 anni parroco di Giardini Naxos) morto ieri all’età di 87 anni. La celebrazione sarà trasmessa, attraverso Facebook, dall’Arcidiocesi di Messina – Lipari – Santa Lucia del Mela.

Per dare modo ai tanti fedeli di seguire la Santa Messa in ricordo di mons. Cingari, la funzione sarà visibile in diretta su BlogTaormina a partire dalle ore 18.30 di domani. 

“Carissimi – si legge nella nota della Parrocchia San Pancrazio, a firma di Don Enzo Grasso (vicario parrocchiale) e padre Gianluca Monte (parroco) -, le tristi circostanze che stiamo vivendo a causa della pandemia del Covid-19 e le disposizioni emanate, a buon diritto, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, non ci permettono di allestire la camera ardente per il nostro amato Padre Cingari. Ci premuriamo quindi di dare alcune indicazioni per permettere a tutti di unirsi in preghiera. La chiesa rimarrà regolarmente aperta per la preghiera personale. Venerdì alle ore 10 la salma muoverà dalla casa canonica e percorrerà le vie principali della Città (Centro, Schisò, Pallio, Recanati, Chianchitta, Calcarone), perché dai balconi si possa dare l’estremo saluto a Padre Cingari. Quindi, giunti al cimitero avverrà privatamente la sepoltura. Invitiamo tutti alla preghiera e a evitare forme di assembramento e iniziative che possano contrastare con le norme attualmente in vigore”.

“Quando questa emergenza sarà finita ci riuniremo tutti insieme nella Chiesa Parrocchiale e ringrazieremo il Signore per il dono che, in padre Cingari, ha fatto alla nostra Parrocchia e alla Chiesa. Invitiamo tutti, infine, ad unirsi spiritualmente con tutta la Chiesa questa sera alle 21.00 per la preghiera del Rosario e per chiedere a Dio, per intercessione di San Giuseppe, la liberazione da questo male che ci affligge. Su tutti invochiamo, per intercessione della Beata Vergine Maria e di San Pancrazio, la Benedizione del Signore”.

© Riproduzione Riservata

Commenti