il sindaco metropolitano Cateno De Luca

Cateno De Luca fa una nuova ordinanza e vieta di uscire di casa ai messinesi senza un valido motivo. “Abbiamo dovuto vietare le uscite di casa senza un valido e certificato motivo e la formazione di gruppi di persone che in molte piazze dei villaggi quotidianamente abbiamo scovato. Abbiamo vietato anche di prendere il sole sulle spiagge di fare jogging all’aperto. Da questo momento evitate di farvi denunciare e state a casa”.

L’ordinanza anti-passeggio. “Non può continuare il passeggio, la corsetta. Tutto questo è stato un elemento che ha portato ad avere migliaia di podisti improvvisati che hanno fornito all’atto dei controlli una miriade di scuse. E allora abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti con un’ordinanza che entra in vigore da subito e prevede che nessuno possa più uscire di casa per passeggiare. Nessuno può più usare il suolo pubblico, di cui i proprietari siamo noi. Le strade e le piazze e la spiaggia non possono essere più utilizzate. Non si può fare più, non ci potrà più essere la scusa della passeggiata e della corsetta. Chi verrà trovato in giro dovrà dare una motivazione stringente, che rientra nel Dpcm. Già ci sono i contestatori che parlano di attentato ai diritti costituzionali contro di me e chiedono la mia testa. Io vado avanti e a questi signori rispondo che abbiamo avuto un conforto anche da una sentenza del Tar Campania, dove il governatore De Luca ha inibito l’utilizzo dei lungomari della Campania. L’ordinanza era stata impugnata ma il Tar ha dato ragione a De Luca. E cosi avverrà da questo momento anche qui”.

Divieto di passeggio. “Quindi lo ripetiamo a chi non ha capito che da questo momento la musica cambia. Abbiamo dovuto vietare le uscite di casa senza un valido e certificato motivo e la formazione di gruppi di persone che in molte piazze quotidianamente abbiamo scovato. Abbiamo vietato anche di prendere il sole sulle spiagge di fare jogging all’aperto”.

© Riproduzione Riservata

Commenti