Matteo Salvini

“Aiutiamo i nostri casi che si trovano nelle Case di Riposo”. L’appello arriva dal leader della Lega, Matteo Salvini, che chiede l’intervento del Governo attraverso nuove misure per difendere gli anziani dalla minaccia del Covid-19 ed in particolare gli ospiti delle Case di Riposo.

A rischio contagio. “Abbiamo segnalazioni preoccupanti di case di riposo, come quella di Cingoli in provincia di Macerata, dove tutti i 40 ospiti hanno contratto il Coronavirus ma mancano medici, mascherine, guanti e altri presidi per evitare ulteriori contagi. Ci risulta che sia stato chiesto aiuto da giovedì scorso ma né dalla regione Marche, né dalla Protezione civile sono arrivate risposte concrete. Bisogna intervenire subito a tutela di tutti i nostri cari che sono più fragili e indifesi. Servono medici, anche militari, e invio immediato delle protezioni contro il contagio. Il problema riguarda tutta Italia. Scriverò anche al presidente del Consiglio per sensibilizzarlo sulla questione”.

“Cura Italia”. Salvini critica il decreto “Cura Italia”: “Con 600 euro “una tantum” cosa fai? Se non si incassa e non si fattura, come si possono pagare tutte le scadenze in un colpo solo in giugno? Questo mi state scrivendo in tantissimi. Serve più coraggio per tutelare chi è meno garantito, piccole imprese, lavoratori autonomi e partite IVA, ma anche precari, interinali, stagionali. Il 2020 deve diventare un annobianco fiscale”.

Frontiere chiuse. Infine l’Europa: “Quando l’Europa aveva bisogno l’Italia ha sempre dato. Ora che siamo noi a chiedere aiuto ogni Paese inizia a chiudere le proprie frontiere. Una volta finita questa emergenza sarà necessario ripensare questa “unione”.

© Riproduzione Riservata

Commenti