padre Salvatore Cingari

Monsignor Padre Salvatore Cingari è tornato alla Casa del Padre. Si è spento, all’età di 87 anni, l’arciprete di Giardini Naxos, storica figura che ha rappresentato per tanti anni un punto di riferimento per la città naxiota e per un intero comprensorio. Un grande uomo che per 60 anni, interpretando il ministero sacerdotale con ammirevole impegno sociale, ha guidato con profonda dedizione la parrocchia San Pancrazio ed è stato soprattutto un’autentica colonna portante del territorio.

“Un instancabile pastore e un grande protagonista della vita sociale del territorio, che ha contribuito a far crescere con il suo infaticabile operato”. Così lo ricorda il Comune di Giardini Naxos.

Se ne va un uomo di rari valori, che ha aiutato la sua comunità e l’ha sostenuta in tanti momenti come forse nessun altro è riuscito a fare a Giardini Naxos. Un sacerdote che ha dato uno straordinario sostegno ad intere generazioni di giovani e persone bisognose, con tante iniziative. Guidato dalla fede e animato da un incrollabile forza d’animo, padre Cingari è stato un esempio illuminato di impegno morale e sociale, un pastore di Dio come probabilmente pochi ne sono rimasti di tale caratura nella Chiesa di oggi. Un uomo che ha dedicato la sua vita agli altri ed è rimasto in prima linea sino ai suoi ultimi mesi, senza mollare mai, a dispetto della salute che lo stava abbandonando.

Addio padre Cingari, la terra ti sia lieve. Dio ti accolga nella gloria del suo regno con tutti gli onori che meriti.

Alla sorella Franca e alla famiglia tutta, vanno le più sentite condoglianze del direttore di BlogTaormina, Emanuele Cammaroto e dell’editore Italo Mennella.

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti