stretta anti-crisi sugli affitti

Taormina. Controlli in atto da parte delle Forze dell’Ordine a Taormina su vari fronti ed anche sui “furbetti” che nonostante i decreti e i divieti sempre più stringenti, ma soprattutto a dispetto degli appelli al buon senso, restano (scriteriatamente) interessati a trovare un modo per accogliere persone provenienti da altri territori, speculando sul momento che impone una rigida osservanza delle regola e la massima prudenza.  L’attenzione è puntata sulle seconde case e su appartamenti e case vacanza che nell’arco dell’anno, solitamente, vengono locati per finalità turistiche. Già in altri contesti è stato segnalato, addirittura, il tentativo di accogliere persone provenienti da altre regioni persino adducendo (falsamente) che si tratti di parenti.

Non si possono accogliere turisti. Ricordiamo che in questo specifico momento di emergenza la città non può accogliere nuovi turisti e chi si trovava già sul territorio e alloggiava in delle strutture ricettive ed extra-ricettive non deve uscire dalla struttura in cui soggiornare nella struttura medesima sino al momento della ripartenza.

Essere responsabili. Si fa appello, quindi, al senso di responsabilità dei cittadini e alla coscienza. Evitare di speculare o lucrare sull’emergenza a danno alla comunità. E’ il momento della responsabilità, non quello dell’avidità. Siate coscienti, non siate stupidi.

© Riproduzione Riservata

Commenti