Eddy Tronchet

“Da Trappitello giungono segnalazioni di persone a cui manca il pane, nel senso letterale della parola. Cittadini a cui mancano 20 euro per la spesa! Siamo nel mese di marzo in cui molti lavoratori stagionali solitamente attendono i primi lavori. Hanno esaurito i loro risparmi e si trovano in grandi difficoltà economiche. Vanno aiutati subito con dei sussidi comunali straordinari”. Lo afferma Eddy Tronchet in un nuovo appello rivolto al sindaco di Taormina, Mario Bolognari sull’emergenza Coronavirus.

Al fianco della popolazione. “Gli impiegati del Comune di Taormina la cui occupazione burocratica in questo momento serve a poco, s’impegnassero in un lavoro di ricerca delle persone disagiate. Ce ne sono tantissime! Le persone disabili della città, che non hanno ricevuto una sola telefonata dal Comune, fanno affidamento esclusivamente sulle loro “badanti” e amici personali. Ciò non basta! Le Istituzioni devono far sentire la loro presenza in momenti così drammatici per la popolazione! Le persone anziane e non solo loro, hanno come mezzo d’informazione principale la televisione, che rappresenta la situazione nella sua straziante gravità. Cifre e numeri inesorabilmente proiettano nelle nostre menti il sentimento di fragilità che ci accomuna. Nessuno esce più per comprare il giornale e quanto prima la paura sarà tale da impedire di andare a fare la spesa”.

Sostegno Cittadino. “Pertanto propongo la creazione di un gruppo di Sostegno Cittadino, costituito da impiegati del Comune e della società civile (volontariato, associazioni, gruppi politici e quant’altro) suddiviso per aree del territorio (Mazzeo, Mazzarò, Villagonia, Mastrissa, Trappitello e Taormina centro) con i seguenti compiti primari:
– Contattare la cittadinanza fisicamente, andando sotto casa, se necessario, telefonando e lasciando fogli illustrativi delle regole da seguire e degli aiuti disponibili.
– Offrire compagnia alle persone che vivono il disagio dell’abbandono o della solitudine, nel rispetto dei comportamenti di sicurezza.
– Portare la spesa a domicilio, a tutti!
– Provvedere all’acquisto di mascherine, prodotti specifici per la disinfestazione degli ambienti domestici e relativa distribuzione.
– Legittimare una squadra di tecnici per eventuali riparazioni urgenti o necessarie in casa.
e molto altro ancora..

Incontro a tre. “Propongo un incontro urgente con il sindaco Mario Bolognari, con il rappresentante dell’opposizione comunale Salvatore Cilona ed il sottoscritto. E’ indispensabile la massima collaborazione e apertura delle istituzioni a interventi innovativi e di sostegno alla cittadinanza. Questa è la seconda volta che chiedo un incontro con il sindaco di Taormina e voglio augurarmi una risposta all’altezza della drammaticità della situazione. E sia detto per inciso le restrizioni non termineranno tra 10 giorni, bensì tra molte settimane e più probabilmente mesi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti