emergenza Coronavirus

Crescono ancora i contagi di Coronavirus in Italia. Secondo i dati di oggi, domenica 15 marzo, dell’emergenza Coronavirus nel Paese i casi positivi sono 20603, per un totale di 24747. Di questi, 2335 sono guariti e 1809 sono deceduti. Lo ha comunicato il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, nel corso del consueto incontro con la stampa.

Aumento netto. In totale i contagi sono aumentati quasi di 3590 unità – contando anche decessi e guariti – rispetto alla giornata di ieri. Il numero dei nuovi decessi è di 368 persone. Si tratta di un aumento molto marcato, come spiegato dalla Protezione Civile, quasi il doppio rispetto al giorno precedenti. Dall’inizio dell’emergenza sono state trasferite dalle terapie intensive della Lombardia ad altre regioni 40 pazienti. Nella giornata di oggi sono state trasferite 6 persone.

Ecco il quadro riassuntivo del numero dei malati Covid-19 regione per regione:

il quadro completo nelle regioni italiane colpite dal Coronavirus

Le regioni più colpite. Dei contagiati, 9268 si trovano in isolamento domiciliare, 9663 sono ricoverati in ospedale e 1672 si trovano nel reparto di terapia intensiva. Le regioni più colpite sono ancora una volta la Lombardia, l’Emilia-Romagna, il Veneto, le Marche e il Piemonte, le cinque che hanno superato i mille casi di contagio. I tamponi effettuali in totale sono 124899.

La macchina dei soccorsi. Rimane ferma la percentuale del 10% di pazienti in terapia intensiva”, ha detto Borrelli, che ha poi confermato che la situazione più problematica resta quella della Lombardia. Sono in campo 3385 volontari, a cui si sommano le forze di polizia, le forze di polizia, la protezione civile e i sanitari. Il totale delle tende pre-triage nelle strutture sanitarie sono 548. Distribuiti sinora, dall’inizio dell’emergenza oltre 11 milioni di oggetti/dispositivi, mascherine, occhiali e guanti per la protezione contro il contagio. E’ prevista adesso la distribuzione di 2 milioni di mascherine chirurgiche.

© Riproduzione Riservata

Commenti