il Giro d'Italia il 10 maggio 2017 a Taormina

A causa dell’emergenza Coronavirus, il Giro d’Italia numero 103 è stato rinviato a data a destinarsi. Una decisione inevitabile, e che andava ormai soltanto formalizzata, “vista la situazione nazionale e internazionale”. Lo ha comunicato Rcs Sport, che organizza la corsa rosa.

L’annuncio. “La nuova data sarà annunciata non prima del 3 aprile, quando termineranno le disposizioni previste dal D.P.C.M. del 4 marzo scorso e dopo che l’organizzazione si sarà confrontata con il Governo, gli enti locali e territoriali, le istituzioni sportive italiane e internazionali”. L’annuncio arriva dopo che l’Ungheria aveva annullato le prime tre tappe, a cominciare da quella di partenza prevista il 9 maggio a Budapest.

La tappa del 14 maggio. Da queste parti era in agenda il transito dei ciclisti in una tappa del Giro d’Italia. La corsa rosa sarebbe dovuta tornare nel nostro territorio con la Catania-Villafranca di giovedì 14 maggio, quando infatti dopo la partenza dal capoluogo etneo la carovana si sarebbe diretta ad Acireale, Giarre, Fiumefreddo e da lì a Chianchitta, frazione che ricade a metà nel territorio di Taormina e per l’altra invece nel comune di Giardini, per poi proseguire a Motta Camastra, Francavilla, Portella Mandrazzi, Novara, Mazzarrà Sant’Andrea, Terme Vigliatore, Barcellona, Milazzo, Monforte Marina e Spadafora, prima dell’arrivo finale a Villafranca.

© Riproduzione Riservata

Commenti