Cateno De Luca, sindaco di Messina

Cateno De Luca non molla e non arretra. Il sindaco di Messina conferma di non voler revocare l’ordinanza sul Coprifuoco, nonostante il Ministero dell’Interno e il Prefetto ritengono che l’atto disposto dal sindaco metropolitano sia in contrasto con le misure del Governo nazionale

La contesa sul Coprifuoco. “Questa mattina – rende noto il sindaco di Messina – ho sentito il Prefetto di Messina, a seguito della nota che abbiamo inviato ieri ai suoi uffici, in cui si esprimevano tutte le incongruenze del nuovo DPCM, insieme a dei quesiti che attendono risposta. Non c’è dunque nessuno scontro con la Prefettura, la quale ha predisposto una nota di accompagnamento alla nostra relazione, da inviare alla Presidenza del Consiglio e al Ministero della Sanità. Si tratta di questioni delicate, dal nostro punto di vista fondate e che come tali vanno trattate, ovvero con estrema cautela. Continua la collaborazione tra le Istituzioni ma il coprifuoco introdotto dall’ordinanza n. 60 resta”. Così De Luca spiega la sua posizione in merito alla contestazione di ieri da parte del Viminale e in seguito della Prefettura cittadina, circa l’ordinanza sindacale con cui si anticipava il Governo su alcune disposizioni, mentre su altre si andava più a fondo, tramite l’introduzione di un capillare coprifuoco, eccezione fatta per i generi di prima necessità.

Altre misure in arrivo. Ieri, tramite un comunicato del Ministero degli Interni e la successiva nota del Prefetto, Maria Carmela Librizzi, si dichiaravano inefficaci le decisioni del sindaco De Luca contenute nell’ordinanza n. 60, ritenendola “in contrasto con i provvedimenti di contenimento e gestione dell’emergenza”. “Ci sono anche altri provvedimenti che stiamo definendo – conclude il primo cittadino di Messina – i quali riguardano il trasporto pubblico locale, la sanificazione cittadina ed i servizi municipali. Vi invito a rimanere a casa, il momento è delicato”.

Modifiche all’ordinanza. “Dobbiamo evitare di uscire per tutto ciò che non è indispensabile – conclude De Luca -. Ringrazio gli imprenditori che volontariamente hanno chiuso le proprie attività. Non è il momento di sottovalutare la situazione. Con grande senso di responsabilità, salvaguardiamo la nostra vita per uscire al più presto da questa emergenza che ha coinvolto l’Italia e il mondo”. De Luca preannuncia che nelle prossime ore comunicherà le modifiche all’ordinanza Coprifuoco, alla luce del comunicato che ieri ha fatto il Viminale, oltre alla nota del Prefetto di Messina.

© Riproduzione Riservata

Commenti