Luigi Di Maio

“Chiedo a tutti gli italiani di collaborare e fare un sacrificio: restare a casa. Stiamo lavorando per garantire la salute di tutti e affrontare le difficoltà economiche che arriveranno per imprese, famiglie e lavoratori. Vi assicuro che con impegno e responsabilità ripartiremo”. E’ l’appello rivolto agli italiani dal Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

Misure anti-crisi. “Non finirò mai di ripeterlo: è fondamentale rimanere a casa. Questo ci permette di bloccare la diffusione del Coronavirus. Anche perché una volta sconfitto il virus tutti potremo tornare alla normalità. Vi chiedo la massima collaborazione, ognuno di noi dimostri senso di responsabilità e amore per il proprio Paese. Questa emergenza che stiamo vivendo crea molte difficoltà, di ogni tipo. Per questo siamo al lavoro per dare ai cittadini tutto il supporto necessario. Proprio ieri il Consiglio dei ministri ha stanziato 25 miliardi per fronteggiare questa crisi. Poi c’è la questione economica, che non è un dettaglio. Immaginatevi le imprese, gli artigiani, i commercianti. Del resto, quando sei un autonomo, se non lavori non guadagni. E poi come fai a tirare avanti?”.

Italia isolata. “Il rischio è che a risentirne per primi siano i nostri prodotti, le nostre eccellenze, il Made in Italy e che qualcuno ne approfitti per fare concorrenza sleale. Non possiamo permetterlo. Ecco perché, oltre al blocco dei mutui e delle tasse per privati e aziende, con Cassa Depositi e Prestiti e SACE siamo riusciti a mettere a disposizione altri 7 miliardi di euro da trasformare in aiuti per le nostre imprese. Di questi, ben 4 miliardi saranno usati per potenziare l’export e l’internazionalizzazione. Qualcuno ci chiude i confini, è vero, ma noi non restiamo a guardare. Ci siamo messi alle spalle tante crisi, supereremo anche questo momento”.

© Riproduzione Riservata

Commenti