l'esodo dal Nord al Sud

L’assessore alla Salute Ruggero Razza ha comunicato ufficialmente pochi minuti fa ad Omnibus su La7 i primi dati sulla registrazione di persone arrivate dal Nord, e quindi anche dalle zone rosse, in Sicilia. “Stiamo adottando delle misure di contenimento, abbiamo chiesto ai ragazzi di registrarsi sul sito della Regione e lo hanno fatto al momento in oltre 7.000. In questo momento è determinante potere tracciare la presenza sul territorio di chiunque raggiunge la Sicilia dalle regione di area rossa o gialla. Noi dobbiamo fare tesoro dell’esperienza della Lombardia o del Veneto – dice – dobbiamo lavorare per incrementare il numero di posti letto in Sicilia”.

Terapie intensive. “La Sicilia sta lavorando in maniera molto forte come le altre regioni, stiamo potenziando le terapie intensive aggiungendo 100 posti e arrivando a 500 posti nell’isola. Stiamo realizzando delle strutture sanitarie collegate al contenimento dell’emergenza – dice – Noi abbiamo dimostrato in queste settimane di avere contenuto abbondantemente l’ipotesi di contagio. C’è un numero altissimo di casi aggiuntivi che si potrebbero determinare per questo esodo dal Nord al Sud che è stato indotto. Stiamo facendo tutto il possibile per contenere il contagio”.

La denuncia. “Noi oggi ci occupiamo di chiederci se i posti letto siano sufficienti, i parametri che le regioni applicano le ha fatto lo Stato in un’ottica di contenimento dei costi e non erogazione servizi”. E’ la denuncia dell’assessore regionale siciliano alla Salute Ruggero Razza intervenendo a Omnibus La7. “Oggi chiediamo quanti posto di rianimazione ci sono – dice – Noi per primi chiediamo da almeno due anni il tavolo per la revisione del decreto Balduzzi. Non mi pare che queste questioni che sono dirimenti per una sanità efficace, appartengano al coordinamento regionale. In questa vicenda le regioni stanno dimostrando di potere organizzare degli interventi”.

Turisti guariti. Intanto stamattina lasceranno Palermo e l’isola i turisti bergamaschi che erano stati in quarantena in Sicilia e adesso guariti. L’assessore Razza ha augurato a loro “un buon rientro a casa”.

© Riproduzione Riservata

Commenti