parcheggio Porta Pasquale

Taormina. Alla luce del Dcpm varato dal Governo l’8 marzo contenente norme più stringenti per la salvaguardia della salute pubblica, il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, ha disposto la revoca dell’ordinanza del 5 marzo scorso riguardante la sospensione del pagamento nel parcheggio Porta Pasquale di Taormina. La formalizzazione di analogo provvedimento è atteso adesso anche per i posteggi Lumbi e Porta Catania gestiti dall’Azienda Servizi Municipalizzati, nei quali era stata disposta l’opportunità di posteggiare gratuitamente nei fine settimana sino a tutto il mese di marzo.

Scenario cambiato. Bolognari, alla luce dell’evolversi dell’emergenza nazionale che richiede adeguate misure anti-contagio per contrastare la diffusione del Covid-19, evidenzia che “le considerazione esposte nell’ordinanza del 5 marzo scorso lasciano il passo alla primaria tutela della salute pubblica” e che “in accordo con il liquidatore di Asm è stato deciso di revocare ogni provvedimento che incentivi l’ingresso in città”.

© Riproduzione Riservata

Commenti