lo chef stellato Pietro D'Agostino

Taormina. “L’emergenza Coronavirus sta portando tante difficoltà in tutta Italia ma dobbiamo reagire ed affrontare questa emergenza con fiducia”. Il messaggio arriva dal presidente dell’Associazione Commercianti Taormina, Pietro D’Agostino. Lo chef stellato invita gli operatori economici taorminese “a vivere senza angoscia e ad essere fiduciosi”. Le forze produttive della capitale del turismo siciliano sono state già convocate nei giorni scorsi dal sindaco Mario Bolognari per un tavolo permanente che intende analizzare in sinergia la situazione e l’obiettivo di tutte le forze della città è quello di agire in collaborazione in vista degli sviluppi ancora incerti dei prossimi mesi.

“L’emergenza finirà”. “Ritengo che la questione vada affrontata in modo positivo, senza farsi prendere dalla paura e soprattutto tenendo lontani gli allarmismi – afferma D’Agostino -. C’è un momento di grande difficoltà ovunque, è un’emergenza internazionale ma è importante avere fiducia, pensare che questa fase complicata finirà e farsi trovare pronti poi per ripartire. Io ho già riaperto le mie attività, con le lacrime agli occhi, consapevole di tutte le indicazioni date dalle autorità. Anche soffrendo è importante resistere e non mollare, dare un segnale di incoraggiamento e cercare di andare avanti. L’influenza si sta espandendo in tante zone d’Italia ma verrà il momento in cui l’emergenza si potrà attenuare e finalmente concludere”.

Il segnale dei parcheggi. “Adesso non dobbiamo farci prendere dallo sconforto e dalla negatività. Bisogna essere calmi e prudenti, creare ulteriori inquietudini e vivere nella preoccupazione non ci aiuta. Il sindaco ha dato un segnale apprezzabile sui parcheggi gratis per tutto il mese di marzo nei fine settimana e stiamo cercando di far estendere questo provvedimento anche ad aprile. Visto che spesso si dice che i nostri parcheggi sono cari, c’è l’occasione di poter venire in città e parcheggiare senza alcun costo”.

Le proposte. “La nostra associazione si riunirà nei prossimi giorni – continua D’Agostino – e vedremo le possibili proposte da avanzare. Si sta pensando a delle forme di scontistica per incentivare i turisti, a discrezione poi anche degli esercenti, e la prospettiva è quella che ci porterà ad avviare un’importante sinergia con gli albergatori che anche loro stanno valutando delle iniziative promozionali per la clientela. Si tratta di fatti incoraggianti, vogliamo fare squadra e non ci arrendiamo alle difficoltà”.

Resistere e allungare la stagione. “Taormina è una città aperta ed accogliente al turismo e soprattutto al turismo culturale ed enogastronomico – evidenzia D’Agostino -. Si sta studiando anche l’opportunità di lasciare i siti archeologici gratis nei fine settimana e potranno esserci altre iniziative. Siamo convinti che bisogna cercare di resistere e vedere positivo. Sapendo che marzo ed aprile saranno due mesi molto difficili, proporremo che si possa rimanere tutti aperti, sia le attività commerciali che quelle alberghiere, a novembre e dicembre. Far slittare i probabili mesi persi della stagione per poterli recuperare. Certamente sarà molto importante comunicare in modo corretto con i tour operator e far sì che la gente possa visitare come sempre il nostro territorio”.

© Riproduzione Riservata

Commenti