Eddy Tronchet

Eddy Tronchet lancia un appello pubblico alla responsabilità e al buon senso dei cittadini nelle ore dell’emergenza Coronavirus e in una nota si rivolge all’Amministrazione comunale per chiedere in via provvisoria di “limitare la fruizione di Taormina ai soli residenti”.

“Proteggiamo la Vita dei nostri concittadini anziani. Sono tantissimi gli ottantenni e i novantenni Taorminesi che guardano con estrema preoccupazione la diffusione inarrestabile del virus! Si limiti la fruizione della Città di Taormina ai soli residenti. Si chiudano ai non residenti i parcheggi di Porta Catania, del Lumbi e di Porta Pasquale. La situazione è molto più grave di quanto si pensasse solo pochi giorni fa e abbiamo il dovere di tutelare la salute delle persone maggiormente a rischio del nostro Comune”.

“La stagione turistica fino a maggio-giugno, e probabilmente oltre, appare compromessa e non si ritiene opportuno accogliere in città le persone non residenti, siano essi lavoratori delle province di Messina e Catania, o i nostri affezionati visitatori del weekend. Credo sia indispensabile interrompere momentaneamente la ricettività delle nostre strutture alberghiere almeno fino a primavera inoltrata. Si riducano al massimo tutte le attività di movimento di persone da e per Taormina”.

“Si chiede alla Regione Siciliana di anticipare provvedimenti che risulteranno necessari tra un paio di settimane, sottoponendo sin da subito i Comuni della Sicilia a misure eccezionali! Gli scenari del Nord Italia dove le capacità ospedaliere sono maggiori delle nostre, ci danno l’immagine del peggioramento rapido che ha condotto il Governo Italiano ad assumere il provvedimento della “chiusura” della Lombardia e di numerose province del Nord. Non facciamoci trovare impreparati e pensiamo ai nostri genitori, zii, nonni che non possono e non devono entrare in contatto con questo virus. Il mancato fatturato di alcuni mesi è cosa seria, ma la perdita dei nostri cari è irrimediabile”.

“Preghiamo il Signore per tutti i connazionali della Lombardia e del resto d’Italia colpiti dalla malattia e aiutiamo il paese adottando comportamenti adeguati per rallentare il contagio. Il Comune di Taormina è invitato ad attivare webinar e riunioni online giornaliere al fine di: organizzare la gravissima emergenza assolutamente inedita per la nostra città, proporre suggerimenti e strumenti per tutelare le imprese e i lavoratori, organizzare la ripresa della stagione turistica”.

“Sfruttiamo questo tempo “sabbatico” per individuare le criticità della nostra offerta turistica (ce ne sono tante!) tornando sui mercati internazionali con proposte innovative allargando il nostro sguardo alle realtà comprensoriali e regionali. L’offerta turistica siciliana va potenziata, migliorata qualitativamente e pubblicizzata con intelligenza. In questo momento difficile della nostra storia sono chiamati ad intervenire e fare sentire la propria voce gli esperti di settore. Ma prima di ogni cosa la consapevolezza della questione sanitaria e la tutela dei nostri anziani! Questo è oggi prioritario”.

© Riproduzione Riservata

Commenti