Matteo Salvini

“Sto bene, non sono mai stato a contatto col ragazzo della Polizia che potrebbe essere positivo, e ovviamente farò tutto quello che le Autorità sanitarie mi chiederanno di fare, come ogni altro cittadino”. Così Matteo Salvini commenta la notizia dell’avvenuto contagio di un suo agente di scorta, risultato positivo al Coronavirus.

No alla polemica. “Chi riesce a fare polemica anche su una possibile malattia, in alcuni casi arrivando ad augurarmi la morte, non merita risposta, al massimo un sorriso. Grazie per i tanti messaggi, adesso mangio piselli, pomodori e carne cruda, poi torno al telefono con sindaci e medici in prima linea contro il virus”.

Il pensiero a chi soffre. “Il mio pensiero adesso va a chi soffre, si sente solo o ha paura. Ce la faremo, insieme si può. Oggi corro in Regione Lombardia per continuare a lavorare con sindaci, cittadini, medici, volontari e lavoratori delle zone più colpite dal virus”.

© Riproduzione Riservata

Commenti