Piero Angela

Tra tanti presunti esperti di tutto che stanno parlando dell’emergenza Coronavirus senza in realtà conoscere nulla, noi scegliamo invece di riportare un’autorevole testimonianza di saggezza su come comportarsi di fronte alla minaccia del Covid-19. Piero Angela, storico divulgatore scientifico della Rai, analizza così la situazione.

Virus sconosciuto. “I virus sono davvero microscopici – evidenzia Angela – e usano il nostro corpo per riprodursi. E poi questo nuovo Coronavirus è sconosciuto per gli esseri umani. Per questo è importante limitare il contagio. Io sono fiducioso, seguo le indicazioni delle autorità, ma senza cambiare vita e senza spaventarmi. Credo che tutti dobbiamo fare così. Attenti piuttosto alle fake news”.

Arginare l’epidemia. “Non è una variante delle solite influenze, proviene da animali, non sappiamo nemmeno se da un pipistrello, comunque arriva da un altro pianeta, quello degli animali. E ha contagiato gli uomini passando da una persona all’altra con una certa rapidità. Si stanno cercando le armi per combattere e uccidere questo virus. Io sono abbastanza fiducioso che questa cosa verrà contenuta. Ma è evidente che il primo passo ora da compiere, per forza di cose, è quello di arginare l’epidemia e fare in modo che le persone contagiate non vadano a contagiarne altre. E la cosa più logica,le autorità sanitarie hanno perciò suggerito una serie di provvedimenti. Se bisogna stare ad un metro e mezzo o due dall’altro, è chiaro che invece a scuola, in treno, in autobus o a teatro le persone sarebbero più vicine”.

Sì alla prudenza, no al dramma. “Affrontiamo questo momento con prudenza ma senza un occhio troppo drammatico”, raccomanda il noto divulgatore scientifico. Come è stato spesso ripetuto, il Coronavirus è più pericoloso se contratto da persone anziane o con patologie pregresse: Piero Angela fa notare ai suoi interlocutori che se la fascia d’età a rischio è stata fissata intorno ai 75 anni lui ne ha oggi 92, ma fino adesso ha “resistito abbastanza bene”.

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti