le regole per prevenire il contagio da Coronavirus

Troppe notizie da fonti non ufficiali, false o inutilmente allarmanti, vengono diffuse sui vari mezzi di comunicazione e girano soprattutto sui social in questi giorni a proposito del nuovo Coronavirus. E’ importante sapere che l’80-90% della popolazione colpita dal virus non ha bisogno di cure particolari, mentre il 4% necessita di ricovero. Non abbiate paura e rimanete calmi. E’ necessario evitare, in particolare, il sovraffollamento degli ospedali, seguire tutte le opportune indicazioni previste dalle autorità al fine di prevenire i rischi di contagi e contribuire a fermare la diffusione del virus.

In Sicilia non c’è emergenza Coronavirus ma nell’interesse di tutti è importante attenersi con scrupolo, e nella massima serenità, alle regole. Fare prevenzione per tornare al più presto alla piena normalità.

OBBLIGHI
Se siete stati, dal 1 FEBBRAIO 2020, nei seguenti Comuni della Lombardia e del Veneto:

Bertonico (LO)
Casalpusterlengo (LO)
Castelgerundo ​(LO)
Castiglione D’Adda ​(LO)
Codogno ​(LO)
Fombio ​(LO)
Maleo ​(LO)
San Fiorano ​(LO)
Somaglia ​(LO)
Terranova dei Passerini ​(LO)
Vo’ (PD)

AVETE L’OBBLIGO di comunicarlo al medico di famiglia o al pediatra e alla vostra Asp di riferimento. Sarà cura dell’autorità sanitaria adottare ogni eventuale misura necessaria
art. 1 del DPCM 23 febbraio 2020

Effettua la tua comunicazione online cliccando QUI

PRECAUZIONI
Se siete rientrati in Sicilia dalle Regioni dove sono stati riscontrati focolai di Coronavirus negli ultimi 14 giorni:

SEGNALATE
la vostra presenza al medico di famiglia, o al pediatra. Avvisateli se si dovessero manifestare i sintomi e limitate i contatti.

 

REGOLE PER L’IGIENE E CHIARIMENTI: 

1) Lavati frequentemente le mani
Lavarsi le mani frequentemente con acqua e sapone o usare un disinfettante a base alcolica:
Dopo avere tossito o starnutito
Dopo avere assistito una persona malata
Prima, durante e dopo la preparazione di cibo
Prima di mangiare
Dopo essere andato in bagno
Se hai le mani visibilmente sporche
Dopo avere toccato animali o le loro deiezioni

Perché?
Il lavaggio delle mani con acqua e sapone o l’uso di un disinfettante a base alcolica elimina il virus dalle mani.

2) Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
Mantenere una distanza di almeno 1 metro tra te e le altre persone, in particolare con coloro che tossiscono, starnutiscono e hanno la febbre.
Perché?
Attraverso tosse e starnuti le persone con malattia respiratoria infettiva (p.es. Coronavirus) emettono goccioline contenenti il ​​virus. Il virus può essere trasmesso a distanza ravvicinata.

3) Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
Perché?
Con le mani si toccano molte superfici che possono essere contaminate dal virus. Se si toccano occhi, naso e bocca con le mani contaminate si può trasferire il virus dalle superfici a se stessi.

4) Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
Tossire o starnutire coprendosi la bocca e il naso con un fazzoletto di carta o tenendo il gomito flesso. Gettare il fazzoletto in un cestino dei rifiuti e lavarsi le mani accuratamente con acqua e sapone o con un disinfettante a base alcolica.
Perché?
Coprire la bocca e il naso quando si tossisce e si starnutisce impedisce la diffusione di germi e virus. Se copri la bocca e il naso con le mani, potresti contaminare gli oggetti o le persone che tocchi.

5) Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico

6) Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

7) Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate

8) I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi

9) Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo Coronavirus

10) Se hai febbre o tosse e sei tornato dalle zone dei focolai da meno di 14 giorni contatta il medico di famiglia o l’Asp di riferimento; consulta la nostra sezione obblighi e prescrizioni.  

In caso di febbre, tosse e difficoltà respiratorie, consultare immediatamente un medico, informare il proprio medico se si è viaggiato o se si è stati a stretto contatto con qualcuno che ha viaggiato nelle zone dove sono stati segnalati focolai di Coronavirus e presenta sintomi respiratori.
Perché?
Se si ha febbre, tosse e difficoltà respiratorie rivolgersi immediatamente a un medico, in quanto ciò potrebbe essere dovuto a un’infezione respiratoria o ad altre gravi condizioni. (N.B.: in Italia chiamare il numero verde per la Sicilia 800 458787 oppure 112 o 1500).

I sintomi respiratori associati a febbre possono avere una serie di cause e, a seconda della propria storia personale di viaggi e circostanze, il Coronavirus potrebbe essere una di queste cause. Se si hanno sintomi respiratori lievi e nessuna esperienza di viaggio verso o all’interno delle zone dei focolai, praticare attentamente l’igiene respiratoria e delle mani e restare a casa fino ad avvenuto recupero, se possibile.

LE INDICAZIONI SONO SOGGETTE A VARIAZIONI A SECONDA DELL’EVOLUZIONE DELLO SCENARIO INTERNAZIONALE. 

© Riproduzione Riservata

Commenti