il premier Giuseppe Conte

“Non è la prima volta che il nostro Paese si trova ad affrontare emergenze nazionali. Ma siamo un Paese forte, che non si arrende: è nel nostro DNA. Stiamo affrontando la sfida del Coronavirus. Una sfida che non ha colore politico, che deve chiamare a raccolta l’intera Nazione. È una sfida che va vinta con l’impegno di tutti: cittadini e Istituzioni, scienziati, medici, operatori sanitari, protezione civile, forze dell’ordine. L’Italia, tutta, è chiamata a fare la propria parte”. E’ l’appello rivolto in un video-messaggio agli italiani del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte.

Contenere il contagio. “Il primo obiettivo è il contenimento del contagio” da coronavirus. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, su Facebook, spiegando dove nasce “la preoccupazione”. “Una certa percentuale di persone contagiate necessita di assistenza in terapia intensiva. Finché i numeri sono bassi, il Ssn può assisterli, ma in caso di crescita esponenziale non solo l’Italia – ha spiegato – ma nessun Paese al mondo potrebbe affrontare una situazione del genere”.

Piano per le imprese. “Appronteremo un piano straordinario di opere pubbliche, private, grandi, medie, piccole. Dobbiamo immettere nuove finanze nell’economia e realizzare le infrastrutture che servono”, ha spiegato Conte in un video su Facebook ricordando che “nonostante gli sforzi non è possibile rafforzare le strutture sanitarie in breve tempo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti