il parcheggio Porta Catania

Taormina. Il parcheggio Porta Catania si avvia a cambiare volto in virtù di un protocollo d’intesa sottoscritto dal Comune di Taormina con due partner internazionali per partecipare ad un bando europeo che prevede la compartecipazione di località di diversi Paesi. L’obiettivo è quello di cambiare aspetto all’attuale prospetto del posteggio sud di Taormina, che rappresenta in effetti una bruttura dal punto di vista estetico e che sarà interessato da un progetto pilota europeo, per trasformarlo in un giardino pensile. Si intende cioè coprire l’esterno della struttura attraverso innesti di piante sulla facciata principale dell’autosilos ed al contempo anche installando sul tetto dei pannelli per captare l’energia solare. L’intesa è stata firmata con i rappresentanti delle città di Stoccarda (Germania) e Strasburgo (Francia). La terrazza di copertura del parcheggio Porta Catania potrebbe diventare un “produttore di energia elettrica verde”, con 1200 pannelli fotovoltaici, a cinque metri di altezza, distribuiti su tutta la superficie del tetto, producendo annualmente 400.000 kw/h di elettricità”.

L’iniziativa. L’idea progetto prevede, dunque, di ricoprire la facciata di 1200 mq di cemento con migliaia di piante autoctone. Nel progetto c’è la partecipazione della banca “Gls di Stoccarda”, che coofinanzierà il progetto, ed è proposta dalla “Jurgen Waibel Consulting” . Il bando al quale si è inteso aderire rappresenta una possibilità di dare vita ad un’iniziativa che abbia l’aspetto dell’ecosostenibilità e dell’ambiente con l’utilizzo di energie alternative. L’iniziativa rientra nel contesto del progetto “Horizon 2020 – Work programme 2018-2020 – Secure, clean ed efficient energy”. Il Comune non ha dovuto impegnare somme in bilancio ma soltanto mettere a disposizione un immobile del proprio patrimonio, che in questo caso è il posteggio sud della città.

© Riproduzione Riservata

Commenti