Matteo Salvini

L’emergenza Coronavirus inizia a diventare un incubo anche in Italia, e intanto sconfina dagli aspetti riguardante la salute pubblica per animare anche il dibattito politico. Il leader della Lega Matteo Salvini ha attaccato il Governo in una diretta Facebook: “Controllare, controllare, controllare. Porti, aeroporti e confini”.

No alla quarantena volontaria. “Qui non ci sono sciacalli e nessuno la sta buttando in politica, è meglio una precauzione in più che una in meno. La soluzione non può essere quella della quarantena volontaria, ma quando mai si è vista una soluzione del genere? Se qualcuno per ignoranza, per paura o per scelta politica non ha fatto e non fa tutto quello che può, ne risponderà davanti agli Italiani. Con la Salute non si scherza”, ha evidenziato Salvini.

Blindare i confini. La drammatica evoluzione dei casi di Coronavirus accertati in Lombardia ha posto in secondo piano il dibattito sulla verifica di Governo ma ha riacceso lo scontro tra Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte. Il capo del Carroccio ha chiesto “da papà” di “blindare i confini una volta per tutte”, soprattutto bloccando gli sbarchi dall’Africa.

© Riproduzione Riservata

Commenti