Corso Umberto di Taormina

Taormina. Scatterà dopo l’imminente Carnevale il piano di rifacimento del basolato di Corso Umberto. Lo ha reso noto l’assessore al Turismo, Andrea Carpita, che insieme all’assessore ai Lavori pubblici, Enzo Scibilia, sta seguendo l’iter per il maquillage del salotto cittadino che da tempo versa in condizioni precarie, in diversi punti, con il rischio tra l’altro di cadute per i passanti, sia per i residenti che per i turisti. Una condizione di usura del basolato alla quale ora si cercherà di porre rimedio con appositi interventi deliberati di recente della Giunta del sindaco Mario Bolognari. A determinare questo stato di cose sono stati nel tempo i mezzi che transitano ogni giorno con il carico e scarico ma anche vari interventi tampone, ad esempio per scavi di sotto-servizi, posti in essere nel corso degli anni in zona.

I tempi di intervento. “Dopo il periodo di Carnevale ormai alle porte – spiega Carpita -, potranno essere avviati i lavori. Ovviamente, anche a scanso di equivoci e per evitare delle preoccupazioni da parte dei cittadini e degli operatori economici, vogliamo rassicurare tutti sul fatto che non si tratterà di interventi lunghi ed articolati come negli Anni Ottanta, quando venne eseguito allora il rifacimento completo del basolato e per i quali ci vollero diversi mesi. In questo caso parliamo di lavori che potranno essere effettuati in tempi abbastanza brevi e che riguarderanno esclusivamente le parti usurate, dove verrà sistemato in modo opportuno il basolato”.

Grave pericolo. “A causa di lavori occasionalmente eseguiti lungo il Corso Umberto, con la rimozione del basolato lavico ed il conseguente riposizionamento dello stesso, la pavimentazione in diverse zone non risulta uniforme – ha evidenziato, a sua volta, il vicesindaco Enzo Scibilia – pertanto questo costituisce un grave pericolo per i passanti. E’ necessario intervenire per ripristinare il basolato in alcuni tratti di Corso Umberto e per lo svolgimento di tali lavori si è reso necessario prevedere una spesa di 32 mila euro”.

Transito provvisorio da regolamentare. Il Corso Umberto, durante l’esecuzione dei lavori, potrebbe essere in via provvisoria impedito al passaggio dei mezzi che effettuano il carico-scarico. Le apposite disposizioni di viabilità verranno definite nei prossimi giorni ma si pensa di far arrivare i mezzi più pesanti soltanto fino all’arco di Porta Messina e a quello di Porta Catania, nelle prime ore del mattino. Da valutare se alcuni mezzi più leggeri potranno accedere al Corso, dovendo comunque lasciare l’area entro le 8.30 del mattino per consentire poi l’esecuzione degli interventi.

© Riproduzione Riservata

Commenti