Salvo Cilona, assessore al Bilancio di Taormina
Salvo Cilona, consigliere di opposizione

Taormina. Si fa rovente il clima politico su Asm Taormina. Dopo l’incontro tra la maggioranza ed il liquidatore Antonio Fiumefreddo, l’opposizione va all’attacco e sollecita la calendarizzazione dell’ordine del giorno sulla situazione della municipalizzata, con il quale viene chiesta la presenza in aula del reggente dell’azienda.

Confronto in sede opportuna. “Questa Amministrazione – afferma il consigliere Salvo Cilona – è convinta di essere padrona della città. Non c’è nessun rispetto per le Istituzioni, né quindi per la minoranza. Posso comunicare sin da questo momento che io non andrò a nessun incontro con il liquidatore e neanche in commissione consiliare. Ci confronteremo nella sede opportuna che è l’aula del Consiglio comunale, dove abbiamo già chiesto la convocazione di una seduta ad hoc di assemblea alla presenza del liquidatore. Il liquidatore venga in aula a spiegare lo stato delle cose. Per il resto le dichiarazioni di queste ore non mi rassicurano affatto. Vedo solo chiacchiere e apprendo di incarichi a destra e a manca”.

© Riproduzione Riservata

Commenti