il presidente del Consorzio Rete Fognante, Mauro Passalacqua

Taormina. Faccia a faccia al Consorzio nelle scorse ore tra i quattro sindaci e il presidente della Rete Fognante. Al tavolo si sono, dunque, trovati Mario Bolognari (Taormina), Orlando Russo (Castelmola), Alessandro Costa (Letojanni) e Nello Lo Turco (Giardini) con il presidente Mauro Passalacqua per affrontare le criticità da affrontare con urgenza all’ente comprensoriale per la depurazione delle acque.

Quote da versare. La necessità ribadita da Passalacqua è quella di sbloccare i versamenti delle quote arretrate dovute dai comuni al Consorzio per un ammontare complessivo di circa 3 milioni: somme che vanno versate per evitare che la Rete Fognante finisca al collasso. Passalacqua ha così sollecitato una svolta in tal senso.

Clima costruttivo. “La riunione si è svolta in un clima costruttivo – spiega Passalacqua -. Certamente ho evidenziato che il Consorzio ha necessità di queste somme perché altrimenti andremo incontro a tutta una serie di emergenze sia riguardanti la gestione degli impianti che per i costi da sostenere sui contenziosi. Superare le difficoltà economiche è la premessa di tutto, per poter poi prevedere la modifica dello statuto e la trasformazione (in società di capitali).

Confronto con il commissario. A conclusione della riunione le parti si sono aggiornate ai prossimi giorni per definire un crono-programma e quindi i relativi tempi e le modalità in cui i comuni potranno adempiere ai versamenti in oggetto. Si terrà, invece, a breve un incontro con il commissario incaricato lo scorso ottobre dalla Regione per un’attività ispettiva al Consorzio, il funzionario regionale Carmelo Messina. “Lo incontreremo per discutere le criticità da lui accertate – afferma Passalacqua – e per capire dunque gli aspetti sui quali occorre porre rimedio”. A quanto pare, in particolare, il commissario avrebbe rilevato che dell’assemblea del Consorzio dovrebbero far parte i consiglieri comunali dei quattro comuni, con una rappresentanza rispettivamente di 2 consiglieri di maggioranza e 1 di minoranza.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti