Matteo Renzi

“La decisione del Governo di non inserire il Lodo Conte sulla prescrizione nel Mille Proroghe mi sembra un gesto di buon senso, che evita forzature e spaccature. Lo apprezzo. Quando arriverà la legge sulla prescrizione in Aula noi voteremo coerenti con le nostre idee e il garantismo che ci caratterizza. Adesso concentriamoci sull’emergenza crescita, sulla produzione industriale, sui dati negativi del Pil. L’Italia ha bisogno di ripartire dall’economia”. Così Matteo Renzi insiste sulla questione della prescrizione e conferma la sua posizione sulla proposta di riforma del governo.

“Non si molla”. “Per giorni hanno detto che Italia Viva avrebbe mollato e che mi sarei venduto per due poltrone – afferma Renzi -. Fake news! Non si molla! Se davvero presenteranno decreto o emendamento su prescrizione noi voteremo contro. Si tengano le loro poltrone, noi ci teniamo i nostri valori. Sui diritti dei cittadini non si fanno pasticci da azzeccagarbugli. A testa alta”.

Cantieri e tasse. Poi un nuovo monito al governo: “Per anni la produzione industriale cresce con i nostri Governi. Poi arrivano i populisti e tutto si ferma. Il dato Istat del 2019 (uscito oggi) è devastante per l’industria: – 1.3%. Anziché far polemica contro Italia Viva, il Governo acceleri su cantieri e tasse”.

© Riproduzione Riservata

Commenti