Ruggero Razza, assessore regionale alla Salute

Taormina. “Quest’anno candidiamo la nostra regione ad essere punto di rifermento anche per il turismo sanitario. Si tratta di un mercato che in tutta Europa sviluppa centinaia di miliardi di euro e che, purtroppo, la Sicilia non è ancora capace di intercettare al meglio così come tutta l’Italia, se è vero che di questo grande segmento non si riesce a recuperare più dell’1%. Così al turismo sanitario dedicheremo l’edizione 2020 del Forum Meridiano Sanità: oltre ai tanti relatori internazionali già previsti coinvolgeremo, infatti, i più importanti operatori di turismo e di sanità”. Lo ha dichiarato a Fieramilanocity l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, nel corso della conferenza stampa organizzata nello stand della Regione Siciliana allestito presso la Bit 2020.

La strategia. “L’obiettivo – ha aggiunto Razza – è diventare meta e riferimento per chi vorrà sceglierci come luogo non solo di turismo tradizionale, ma anche di cura del corpo e di benessere alimentare e fisico. In particolare, dunque, la nostra intenzione è di rivolgerci al turismo senior, ovvero la fascia dei pensionati che vanno alla ricerca anche un adeguato livello di qualità della vita. In questo senso stiamo pensando anche alla riconversione e valorizzazione di strutture sanitarie”.

Destinazione. Taormina. La Sicilia potrebbe, dunque, diventare meta del turismo sanitario e tra le realtà su cui si potrebbe, in tal senso puntare, c’è Taormina, non soltanto perché si tratta della capitale del turismo ma per la presenza sul territorio di un ospedale che è tra i centri sanitari di riferimento dell’isola con un vasto bacino di utenza, e in questo contesto potrebbe essere individuata e poi approntata e valorizzata una delle strutture sanitarie ad hoc ipotizzate dall’assessore Razza per l’ambizioso progetto lanciato. Taormina potrebbe, quindi, essere la realtà di riferimento del versante messinese nell’ambito dell’iniziativa che intende attrarre il turismo sanitario.

© Riproduzione Riservata

Commenti