Nicola Zingaretti

“Per la sicurezza urbana servono interventi nelle periferie, finanziamenti alle Forze dell’Ordine e repressione del crimine. I decreti dell’odio di Salvini non hanno prodotto nulla e vanno cancellati”. Lo afferma Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico, che così sfida apertamente il leader della Lega, Salvini, e lancia un messaggio al governo sull’agenda dei provvedimenti da attuare.

No alla cultura dell’odio. “Il governo non cadrà – rassicura Zingaretti -. Mi sembrerebbe impossibile pensare a nuove maggioranze, faccio appello agli alleati perché in tempi brevi si diano segnali al Paese. La sconfitta di Salvini in Emilia è quella di un modello di rapportarsi al Paese, di sostituire la ragione, il lavoro, con la cultura dell’odio. La maggioranza deve rispondere con un colpo di reni. E’ l’unica missione che vedo, già a partire dalle prossime ore”.

Piano per il lavoro. “Ora serve un piano nazionale per il lavoro. Coinvolgiamo imprese, sindacati e università. Bisogna lavorare in questa direzione e il Partito Democratico farà tutto il possibile per creare le condizioni necessarie a poter dare una svolta al nostro Paese”.

© Riproduzione Riservata

Commenti