Giorgia Meloni

Giorgia Meloni torna all’attacco del Governo e l’offensiva arriva a tutto campo, dalle tasse all’accoglienza dei migranti. “Il Governo – afferma il leader di Fratelli d’Italia – continua ancora a strangolare le partite IVA: chi nel 2019 ha speso più di 20.000€ per pagare collaboratori e dipendenti o chi ha avuto un reddito da lavoro dipendente superiore ai 30.000€ è fuori dal regime forfettario con effetto immediato. Circa 340.000 tra commercianti e professionisti dovranno subito adeguarsi al nuovo regime fiscale, pena accertamenti e sanzioni”.

Business dell’immigrazione. “I pentapiddini – continua Meloni – continuano a fare cassa in modo osceno sulle spalle di chi lavora, mentre spendono i soldi degli italiani per alimentare il business dell’immigrazione e dare il reddito di cittadinanza a spacciatori, usurai e brigatisti. Questo è un Governo ingiusto e immorale, e chi si ostina a tenerlo in piedi è complice”.

“Professionisti dell’accoglienza”. “Dopo il taglio dei rimborsi previsti dal decreto sicurezza e la norma taglia-business voluta da Fratelli d’Italia, che ha imposto la rendicontazione di ogni euro ricevuto dallo Stato, le coop dell’accoglienza degli immigrati hanno fatto cartello: non rispondevano più ai bandi delle Prefetture e le gare andavano deserte. Il Governo ha ceduto alle loro richieste e ha concesso la possibilità di alzare il rimborso del 10%. Non è detto, però, che i professionisti dell’accoglienza si accontentino di questo aumento. Scommettiamo che chiederanno ancora di più e pretenderanno il ritorno ai famosi 35 euro al giorno per ogni immigrato? Fratelli d’Italia non starà a guardare e terremo alta l’attenzione su questa vicenda”.

© Riproduzione Riservata

Commenti