Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi

Federalberghi chiede ufficialmente al governo la previsione di un risarcimento danni per le strutture che hanno già subito e sono destinate ad avere prenotazioni disdette a causa dell’emergenza Coronavirus. L’incubo è soprattutto quello legato al blocco nazionale dei voli da e per la Cina.

Caparre e anticipi. “Le cancellazioni che sono arrivate in questi giorni – fa sapere il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca – sono per cause di forza maggiore e quindi, oltre al danno delle mancate prenotazioni e delle cancellazioni, c’è un danno di cassa in quanto gli hotel stanno bonificando e restituendo agli operatori cinesi i soldi che avevano incassato come caparre e anticipi”.

Trovare le soluzioni. “Noi albergatori abbiamo subito un danno dovuto al Coronavirus ma soprattutto al fatto che i cinesi in Italia non ci possono venire. Chiediamo quindi un risarcimento per gli alberghi che hanno subito danni, nelle forme e nei modi in cui il Governo riterrà più opportuno. Il confronto con il ministro è importante ma ora ci servono le soluzioni”

© Riproduzione Riservata

Commenti