lo chef stellato Pietro D'Agostino

Taormina. “Non bisogna più fare polemiche o dividersi nella visione delle cose. Taormina anche nei mesi invernali ha le potenzialità per fare turismo. Se vogliamo arrivare davvero ad una svolta occorre agire in sinergia e fare squadra, e questo sia con il Comune che tra le associazioni del territorio”. Lo afferma il neo-presidente dell’Associazione Commercianti Taormina, Pietro D’Agostino, che di recente è subentrato a Nino Scandurra alla guida del sodalizio creato nel 2018 dagli operatori economici taorminesi.

Dialogo tra le associazioni. “Nei prossimi giorni – spiega D’Agostino – incontreremo il sindaco per trovare dei punti d’intesa sul percorso da intraprendere per la crescita della città, nell’ottica di un turismo di qualità e del superamento della problematica della stagionalità. Nel frattempo abbiamo già aperto un dialogo ed un confronto propositivo con tutte le associazioni della città, ed il 6 febbraio ci incontreremo in un noto albergo della città per discutere i termini di una collaborazione, ciascuno per il proprio ambito di competenza, con l’obiettivo di aiutare la città ad affrontare le criticità e a poter sfruttare le grandi potenzialità del nostro territorio”.

Soluzioni incisive. Si rinnova, dunque, il tentativo di fare squadra da parte delle associazioni locali, dopo un tentativo analogo che si era verificato già nell’inverno di un anno fa. Resta in primo piano l’immancabile tema del turismo invernale: “Quest’anno abbiamo avuto tante giornate di bel tempo ma pochi turisti nei mesi conclusivi dell’anno. Già a febbraio arriverà un buon numero di turisti asiatici e russi. Si possono trovare soluzioni incisive per fare turismo anche in bassa stagione”.

Foum con l’assessore. D’Agostino annuncia poi un convegno che vedrà la presenza dell’assessore al Turismo, Manlio Messina: “A fine marzo organizzeremo un convegno, come abbiamo già fatto in precedenza con l’allora assessore Sandro Pappalardo. A breve definiremo la data esatta e con l’assessore Messina discuteremo la situazione di Taormina e più in generale delle prospettive per la Sicilia. Nel frattempo registriamo comunque una incoraggiante apertura da parte del sindaco Mario Bolognari alle nostre istanze e la volontà sua e nostra è quella di collaborare”.

© Riproduzione Riservata

Commenti