Giorgia Meloni

“Pensavamo di averle viste tutte ma il Governo dei tassatori seriali quando si tratta di spremere gli italiani dimostra di non conoscere limiti: uno studio di professionisti ha scoperto che nell’ultima legge di bilancio avrebbero modificato il regolamento per le occupazioni di suolo pubblico e dal 2021 i comuni potranno tassare anche l’ombra che balconi, verande e simili proiettano in strada”. Lo ha dichiarato Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia.

Nuova stangata. “Anche se il Governo ha provato a smentire, rimane il dubbio che i fenomeni rossogialli abbiano sbagliato a scrivere la norma. E non ci stupiremmo affatto, gli italiani hanno capito da un pezzo che Di Maio, Renzi e Zingaretti stanno fuori, come un balcone. Nascosto nelle pieghe della Legge di Bilancio spunta un articolo che consente la tassa sull’ombra su verande e balconi. In arrivo una nuova stangata”.

La smentita. Una polemica che ha innescato, tra l’altro, la replica immediata del Ministero dell’Economia: “Il tema di una pseudo ‘tassa sull’ombra’ non esiste. Il nuovo canone previsto dalla Legge di Bilancio sostituisce i tributi locali Tosap e Cosap, derivando dagli stessi i presupposti impositivi. Per questa ragione, può colpire solo le fattispecie già gravate da Tosap e Cosap, tra le quali non è compresa l’occupazione tramite balconi e verande”.

Abbassare le tasse. Meloni, ad ogni modo, insiste: “Lo Stato massacra di tasse chi vuole lavorare e regala denari a chi è dedito alle peggiori attività: dopo i brigatisti, gli usurai e i truffatori ora si scopre che anche chi sfrutta la prostituzione prende il reddito di cittadinanza. Quando il Governo gialloverde introdusse questa misura assistenzialistica avevamo messo subito in luce tutti i rischi, ma ovviamente nessuno ci diede retta: bisognava fare “cassa” per le europee. Per creare lavoro bisogna abbassare le tasse: destiniamo i soldi del reddito di cittadinanza a piccoli commercianti, artigiani e partite Iva”.

Mancetta allo Stato. Meloni, intanto, chiede al governo di tassare invece i colossi del Web: “Mentre l’impresa italiana muore sotto i colpi di tasse e burocrazia, le multinazionali del web continuano a lucrare indisturbate lasciando una mancetta allo Stato. Questo sistema non è più sostenibile, abbiamo provato a spiegarlo al Governo proponendo una vera web tax che faccia versare il giusto alle big corporation, ma ai grillopiddini non piace toccare i colossi del web, banche e multinazionali: preferiscono accanirsi su professionisti, commercianti e partite iva. Liberarsi del Governo rossogiallo per liberare l’Italia”.

© Riproduzione Riservata

Commenti