il Teatro Antico di Taormina visto dall'alto

Taormina. Il Teatro Antico di Taormina chiude l’anno appena trascorso con oltre 878 mila presenze ed un significativo aumento di incassi. E’ quanto emerge dal report diffuso dalla Regione Siciliana – Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, pubblicato sul sito dell’assessorato, concernente i musei e siti archeologici regionali. Nel 2019 al Teatro Antico, gestito dal Parco archeologico di Naxos-Taormina – ente diretto dall’archeologa Gabriella Tigano – si sono contati 760 mila 435 paganti, con 118 mila 329 ingressi gratuiti per un totale di 878.764 presenze. L’incasso finale è stato di 7 milioni 456.865 euro.

Il confronto. I dati migliorano quelli del 2018, quando si erano contati 709.666 paganti, 184.927 ingressi gratuiti, 894.593 presenze totali per un incasso di 6.889.695 euro. Da notare il leggero calo nel dato delle presenze (-16 mila) ma anche quello degli ingressi gratuiti (-66 mila), in questo contesto nel quale occorre anche tenere conto del consistente numero di spettacoli estivi che ha inciso, evidentemente, sulle presenze turistiche al Teatro soprattutto nel bimestre luglio-agosto, quando in occasione degli eventi scatta la chiusura anticipata ai visitatori di qualche ora per consentire l’afflusso degli spettatori degli eventi.

Taormina in controtendenza. Nel 2019 i siti siciliani hanno fatto registrare 5.007.933 visitatori per un incasso complessivo di 28.514.871,50 euro (+0,95%). Il numero dei visitatori è però in calo del -2,37% se si considera che nel 2018 gli ingressi totali furono 5.129.326. In questo panorama – con dati relativi al 2019 che comunque sono ancora in corso di aggiornamento e validazione -, Taormina tiene il passo ed è riuscita a rappresentare una sostanziale eccezione in termini positivi con il proprio sito più rappresentativo, che rappresenta uno dei gioielli di maggior pregio nel panorama culturale della Sicilia e più in generale d’Italia.

Gli altri siti. Le statistiche di Taormina hanno fatto registrare un miglioramento anche in altri siti gestiti dal Parco di Naxos-Taormina, ovvero il Museo di Isolabella e Villa Caronia, dove si sono contate 65.903 paganti, 14.577 ingressi gratuiti, 80.480 presenze totali per un introito di 243.308,00: nel 2018 invece i paganti erano stati 58.233, gli ingressi gratuiti 19.423, per un totale di 77.656 e un incasso di 210.822 euro. In leggero calo invece i numeri del Museo Archeologico e l’Area archeologica di Naxos, con 11.358 paganti, 7.498 accessi gratuiti, 18.856 presenze totali per un incasso di 43.978 euro; l’anno precedente invece si erano conteggiati 58.233 paganti, 19.423 accessi gratuiti, 77.656 presenze totali per un incasso di 210.822 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti